ULISSE E L’AMORE PER LA CONOSCENZA: DA A. ANGELA A OMERO, PASSANDO PER DANTE

24 Mag · Non ci sono commenti

Il Maggio dei Libri, nell’anno dedicato alle celebrazioni per il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, richiamando l’attenzione “sul più autentico eroe dantesco: Amor…” ha fornito lo spunto alle insegnanti delle classi quarte C-D, per predisporre un percorso volto a stimolare la curiosità dei bambini, potenziare e sviluppare l’amore per i libri e la lettura. L’input è stato dato dalla forte motivazione manifestata dagli alunni per lo studio della Storia della Civiltà Micenea, reso più appassionante dalla lettura di Miti il cui intreccio tra storia e leggenda ha alimentato l’immaginario dei bambini, fattore fondamentale per la loro crescita sociale e culturale. Durante una conversazione guidata, sono venute fuori, tra le altre, queste domande: – Come mai il programma di Alberto Angela s’intitola “Ulisse-il piacere della scoperta”? -Chi era Ulisse? –  È vero che Dante parla di Ulisse nella Divina Commedia? Si è così presentata la necessità di rispondere alle numerose ipotesi fatte dagli alunni. La lettura del libro “ODISSEA raccontata ai bambini da Rosa Navarro Durán” ha permesso, attraverso un lessico più comprensibile rispetto al testo originale del poeta greco, una lettura semplificata e adatta ai bambini. Inoltre, la rilettura del testo classico è stata resa più accattivante da un insieme di esperienze che hanno visto protagonisti i giovani lettori i quali non hanno fruito passivamente delle avventure di Ulisse e dei suoi compagni, ma le hanno vissute, identificandosi nei personaggi, attraverso un percorso, attivo e coinvolgente, fatto di immaginazione, giochi motori, drammatizzazione e danze.

A percorso concluso, Ulisse è diventato per i bambini un nuovo modello di eroe che non usa la forza fisica, bensì la sua intelligenza. È l’eroe “dall’agile mente” che ama esplorare e scoprire, dominato dal desiderio di conoscere. È questa caratteristica, tipicamente umana, che Dante mette in rilievo nella Divina Commedia, attraverso l’esortazione a proseguire il viaggio che Ulisse rivolge ai suoi compagni:

“Considerate la vostra semenza:

fatti non foste a viver come bruti,

ma per seguir virtute e canoscenza”.

(Dante, Inferno, XXVI, vv.118-120)

Infatti, il desiderio di proseguire il viaggio nella conoscenza implica la voglia di sperimentare e migliorarsi.

Albo Pretorio

Albo Pretorio

amministrazione-trasparente

amministrazione-trasparente

bachecasindacale

bachecasindacale

didatticaadistanza

didatticaadistanza

fruttascuole

fruttascuole

invalsi

invalsi

iscrizionionline

iscrizionionline

pago in rete

pago in rete

pon

pon

ptof

ptof

regdocenti

regdocenti

regfamiglie

regfamiglie

gdpr

gdpr

scuolainchiaro

scuolainchiaro

sndv

sndv

25aprile

25aprile

fb

fb

ARCHIVI ARTICOLI

CALENDARIO

Giugno: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  
Ridimensiona testo
Alto contrasto